Cent’anni di burle e fregature, di tragedie e farse




Pagine: 156
Formato: 14 x 21
Data pubblicazione: Giugno 2017
Collana: ContempoRagni 7
Prezzo:
12,00 €
ISBN: 978-88-548-9991-9
Descrizione


Nelle cinque fasi di una lunga storia surreale e parodica, a tratti burlesca e a tratti tragica, Giuseppe Amata mette in scena, con ironia e sarcasmo, in un continuum metaforico, le vicende di alcuni personaggi che si sono autoeletti uomini del destino, perché sono riusciti a ottenere il consenso di ampie masse. Nel racconto è messa in netta evidenza la dinamica delle contraddizioni dei processi sociali, che da un lato ha favorito l’ascesa e il trionfo di questi individui, dall’altro ne ha determinato la caduta, con tragiche conseguenze e solenni fregature per le masse, le quali a loro volta hanno perso coscienza e combattività e sono state illuse da futili promesse. Il libro va letto senza far riferimento ai fatti realmente accaduti.